Categorie

Alghe in Acquario: Riconoscerle ed eliminarle

Alghe in Acquario: Riconoscerle ed eliminarle

Alghe in Acquario: Riconoscerle ed eliminarle


Chiunque abbia avuto un acquario, ha fatto i conti con le "alghe".
Con il termine "alga" si va subito in allarme, perchè si ha la paura che il nostro acquario dopo tanto lavoro, si possa rovinare.

In questa breve guida, illustreremo i diversi tipi di alghe, la loro importanza e la loro eliminazione quando si ha una propria e vera invasione.
Dal punto di vista biologico, le alghe sono semplici piante, che compaiono all'improvviso nell'acqua e sugli elementi decorativi come sassi, vetri, piante.

Una leggera copertura di alghe indica una buona qualità dell'acqua, ed è assolutamente normale che nelle prime settimane di un acquario avviato ce ne sia qualcuna. Generalmente, tendono a sparire da sole dopo un breve periodo.

Se invece, abbiamo un acquario già avviato da tempo, e all'improvviso ci ritroviamo invasi dalle alghe,da un'apparizione improvvisa e massiccia significa che abbiamo un ambiente acquatico inquinato da materiali organici come troppo cibo o pesci morti.

Se abbiamo una graduale apparizione delle alghe, può significare che abbiamo nitrati e fosfati alti.



Vediamo insieme i tipi di alghe e come affrontare il problema.

Alghe Filamentose = le cause possono essere acqua inquinata, substrato compatto o poco fertilizzato...
Rimedi: fare dei cambi parziali di acqua, rimuovere più spesso i sedimenti (lo sporco) dal substrato. Solitamente appaiono tra il secondo e terzo mese di vita dell’acquario, quando questo non è ancora del tutto maturo (che è cosa ben diversa dalla maturazione del filtro). Se tutto è stato fatto bene, vanno via da sole

Diatomee = la causa è una scarsa illuminazione ed acqua inquinata.
Consiglio: cambiare illuminazione ed effettuare cambi d'acqua più volte a settimana.
Le diatomee sono alghe di colore marrone che puoi trovare ovunque, su vetri e arredi. Vengono dette “alghe pioniere” perché solitamente sono le prime a comparire quando si avvia un’acquario. Ma con una corretta gestione e fertilizzazione, solitamente scompaiono in pochi giorni. Essendo alghe silicee, se usi acqua di rubinetto contenente questo elemento, sarà più difficile che se ne vadano da sole.

Alghe nere puntiformi E’ difficile distinguere queste alghe dalle diatomee ma è bene farlo poiché, tra le alghe più comuni, sono quelle più pericolose.
Solitamente attaccano le foglie delle piante e la loro causa è una forte presenza di nitrati e fosfati. Quindi nascono quando si trascura l’acquario. Filtro sporco e mancati cambi parziali d’acqua sono i principali indiziati. Fatto sta che se si diffondono troppo possono soffocare la pianta colpita.

Alghe verdi a ciuffo Come dice il loro nome, si presentano sotto forma di ciuffi, su foglie ma soprattutto su arredi vari come rocce o legni.
Possono raggiungere una dimensione di qualche centimetro. Le cause sono nitrati e fosfati alti, uno spettro luminoso sbagliato e poca co2.
L’unico rimedio, come per le verdi filamentose, è ripristinare le condizioni ideali per le piante. A volte, invece di combatterle, alcuni le lasciano come ulteriore arredo vegetale perchè se non diventano troppo invasive, sono persino belle da vedere.


Alghe a pennello ( e più ostinate) Cause dell'insorgenza: acqua troppo dura, mancanza di Co2, elevata presenza di nutrienti.
Rimedi: Cambi parziali dell'acqua, ridurre i valori di PH e durezza carbonatica ( esempio in commercio c'è il Tetra EasyBalance), usare la Co2 per le piante, e combattere le alghe con gli antialghe


E' possibile prevenire le alghe? Certo che si!

Coltivare delle piante a crescita rapida es. le Hygrophila, le Limnophila o l’Egeria Densa in acquario, è uno dei rimedi, perchè esse sono in grado di rubare i nutrienti alle alghe.

Quali sono le cause che possono scaturire le alghe?

- Illuminazione

- Cura
- Piante

L'illuminazione

L'acquario è alla luce diretta del sole.....meglio posizionarlo da un'altra parte della stanza
Resta la luce accesa troppe ore o poche ore....12 ore è adeguata
I neon o i led che ho sono datati...meglio cambiare l'illuminazione una volta l'anno
Illuminazione scorretta... 0,5 watt per litro è adeguato
Cambio l'acqua non spesso....una volta a settimana 1/3 sarà più che sufficiente

La Cura

Ho notato troppo cibo... dovrebbero essere rimossi gli avanzi, potrai optare per i prodotti Tetra Nitrate Minus e Easy Balance che insieme eliminano nitrati e fosfati
L'acquario è carico di pesci: Ricorda che per ogni cm di lunghezza del pesce va calcolato 1-2 litri d'acqua
Il filtro non lo pulisco quasi mai... ogni 4 settimane, pari ad una volta al mese spendere dieci minuti di manutenzione giova al tuo acquario

Le Piante

Le piante sono poche... aggiungere quelle a crescita rapida in modo da assorbire tutti i nutrienti delle alghe
La superficie è carica di foglie delle piante...sfoltisci le piante, in modo da dare luce e ossigeno
Le piante sono gialle e non crescono...usa dei fertilizzanti.



Pochi consigli per aiutarti ad ottenere un capolavoro acquatico pulito da qualsiasi intoppo.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Compare